Vasto ricorda i 21 marinai che persero la vita nel naufragio del 1899

 
 

L’altro ieri l’Amministrazione Comunale ha ricordato con una cerimonia, organizzata dall’Assessorato alla Cultura, il naufragio  del 16 Novembre 1899 in cui persero la vita 21 pescatori. La commemorazione è iniziata nella Chiesa di Stella Maris con una Santa Messa celebrata da Padre Luigi Stivaletta. Dopo il rito religioso un corteo, guidato dalla Banda di San Martino, ha raggiunto Piazza Cap. Olivieri dove è stata scoperta la targa con i nomi di tutte le  21 vittime. Hanno preso la parola il Presidente della locale sezione ANMI, Luca Di Donato, il Tenente di vascello, Francesca Perfido, comandante del Circomare Vasto, ed il Sindaco di Vasto, Francesco Menna. Dopo la deposizione di un omaggio floreale sul pozzo da dove il 16 novembre 1899 i marinai hanno attinto l’acqua da portare a bordo delle loro paranze, il corteo ha raggiunto il pontile di Vasto Marina per il lancio in mare di 21 rose in omaggio alle vittime. Subito dopo nei locali del Circolo Nautico la conferenza tenuta da Nicola D’Adamo, presidente dell’Associazione Vastese della Stampa, e dallo storico Lino Spadaccini.