RICHIESTA L’AUTORIZZAZIONE PER L’INSTALLAZIONE E L’ATTIVAZIONE DI UN ANGIOGRAFO FISSO ALL’OSPEDALE DI VASTO

 
 

E’ pervenuta al Comune di Vasto, dall’Azienda Sanitaria Locale Lanciano-Vasto-Chieti, la richiesta di rilascio dell’autorizzazione alla realizzazione (nuova costruzione, ampliamento, trasformazione, trasferimento)  di una struttura sanitaria o socio-sanitaria relativa all’attivazione di un angiografo fisso per  il laboratorio di radiologia interventistica –angiografica- emodinamica presso il Blocco Operatorio al Piano Rialzato del “Padiglione 2 del S. Pio da Pietrelcina di Vasto.

Si avvia – ha spiegato il sindaco di Vasto, Francesco Mennal’iter per modernizzare il reparto di cardiologia con questo importante sevizio per la comunità vastese. E’ questo un servizio che si aggiunge a ben altri che questo governo regionale ha destinato alla sanità pubblica vastese. Alludo all’apertura dell’Obi, atteso da decenni, all’apertura del reparto di lungodegenza, alla Stroke Unit, per curare le malattie tempo dipendenti dell’ictus, all’acquisto di un’altra Tac che consentirà di alleggerire il peso delle della radiologia di Vasto, al finanziamento che consentirà Sant’Onofrio di divenire casa di riposo moderna e accogliente, alludo a finanziamenti che sono arrivati per il settore socio-sanitario. Ringrazio – ha concluso il sindaco – l’assessore alla sanità, la Asl nella persona del direttore Flacco e tutti coloro hanno messo cuore e voce a questa vicenda e al dottor Ugo Aloè in rappresentanza di quelle migliaia di firme che stanno lottando per l’ospedalità di confine ed un servizio come l’emodinamica”.