Florilegium Vocis diretto da Sabino Manzo

 
 

I meravigliosi giardini napoletani di Palazzo d’Avalos sono stati la cornice perfetta per lo spettacolo Apulian Mistery che il numeroso pubblico presente domenica sera ha seguito con molto interesse e ne ha apprezzato l’esecuzione artistica.
L’ensemble vocale Florilegium Vocis diretto da Sabino Manzo ha messo in scena «Del mio mal superbo», nome di un componimento di Isabella Morra, si tratta di una cantata scenica in due parti con la quale la compagine pugliese celebra in varie località del Meridione la poetessa lucana del Cinquecento.

La sventurata vicenda umana della nobildonna e poetessa lucana fu rivalutata da Benedetto Croce che riportò in luce la sua produzione letteraria, caratterizzata da quella vena tetra e dalla carica drammatica perfettamente corrispondenti al suo vissuto quotidiano dell’epoca.
Lo spettacolo è stato impreziosito dall’esecuzione dei madrigali del barese Pomponio Nenna, di Gesualdo da Venosa e Claudio Monteverdi, musiche finalizzate a ricreare il clima in cui visse la sfortunata letterata che ebbe vita breve, spezzata dai suoi stessi fratelli. Il Florilegium Vocis è stato affiancato da Fabio Armenise all’arciliuto, dall’attore Giordano Cozzoli e dalla ballerina Simona Lattanzi. Gli abiti di scena sono stati forniti dai Figuranti di San Nicola di Bari.

Il progetto «Apulian Mistery» vincitore del Bando Puglia Sounds Tour Italia 2020/2021 ha debuttato sabato 3 luglio nel Museo archeologico di Teano e, dopo la serata a Vasto, prosegue il tour e sarà il 9 luglio a Irsina, il 10 luglio a Matera, e l’11 a Campobasso.
Il Coro Polifonico Histonium, diretto da Luigi Di Tullio, ha aperto la serata con l’esecuzione di tre brani, domenica è stato il Primo appuntamento delle XX Rassegna Musicale B.Lupacchino dal Vasto a cui seguiranno altri incontri musicali nei mesi di ottobre e novembre.

Prossimi appuntamenti del CPH saranno domenica 18 luglio alle ore 20,00 per il Concerto al tramonto nella spiaggia di Punta Penna e giovedì 5 agosto alle ore 21 nei Giardini d’Avalos per la quinta edizione di Vasto in…canto.