Esplorazione dell’acquedotto romano di San Salvo

 
 

L’esplorazione guidata dell’acquedotto romano di San Salvo che, costruito circa 1.800 anni fa, continua a funzionare e ad alimentare la Fontana Vecchia, riscuote un grande successo da parte dei partecipanti (una ventina) che, finora hanno aderito all’iniziativa, provenienti, oltre che da San Salvo e Vasto, anche da Carpineto Sinello, Lanciano, Mafalda e Torino di Sangro.
L’attività, promossa da Italia Nostra del Vastese, viene organizzata dal Parco Archeologico del Quadrilatero di San Salvo e gestita dagli esperti della Cooperativa Parsifal, che da anni si occupano con competenza della gestione del Parco e della realizzazione di attività didattiche e di archeologia sperimentale.

Tenuto conto degli entusiasti giudizi di chi ha partecipato alle precedenti esplorazioni l’assessore alla Cultura del Comune di San Salvo, Maria Travaglini, ha concordato con gli organizzatori di far svolgere ameno una volta al mese l’attività di esplorazione.
“E’ una bella esperienza quella che ci faranno vivere gli esperti della Parsifal e i soci di Italia Nostra del Vastese – dichiara il sindaco Tiziana Magnacca – alla scoperta del sottosuolo della nostra città a dimostrazione della sua storia e di una realtà urbana complessa e già ben strutturata e organizzata”.

Per le esplorazioni è stata scelta l’ultima domenica di ogni mese con il seguente calendario: 28 gennaio, 25 febbraio, 25 marzo, 29 aprile, 27 maggio, 24 giugno, 29 luglio, 26 agosto, 30 settembre, 28 ottobre, 25 novembre e 30 dicembre.
Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il 3477013325. Informazioni e immagini sono disponibili nella pagina Facebook Pozzo Pentagonale.