Cittadino marocchino sospetto a San Salvo

 
 

“Sono grata ai Carabinieri della stazione di San Salvo per il lavoro svolto, con il coordinamento del Ros e la Direzione distrettuale antimafia, che ha permesso di scoprire e di prendere provvedimenti conseguenti nei confronti di un cittadino marocchino che ha manifestato un’interpretazione estremistica della fede islamica oltre ad avere espresso approvazione per gli attentati terroristici compiuti in Europa”. A dichiaralo il sindaco Tiziana Magnacca dopo l’adozione di un provvedimento di espulsione nei confronti di una cittadino marocchino residente a San Salvo. “In particolare voglio ringraziare il maggiore Amedeo Consales e il luogotenente Antonello Carnevale e i suoi collaboratori che, sebbene impegnati in tante attività e su tanti fronti per garantire la legalità a San Salvo, – ha aggiunto il sindaco – riescono persino a non trascurare un fenomeno come il terrorismo che, seppur lontano dalle nostre comunità, non ci autorizza ad abbassare mai la guardia né tanto meno a non tenere conto della necessità di dover vigilare su quanti soggiornano e vivono nel nostro territorio. Solo con un gioco di squadra, tra istituzioni e forze dell’ordine e la collaborazione dei cittadini, potremo garantire sicurezza nella nostra San Salvo”.